Perchè voto Movimento 5 Stelle
La follia sta nel fare sempre la stessa cosa aspettandosi risultati diversi. Albert Einstein

Il risultato della somma tra il titolo e la citazione qui sopra dovrebbe bastare a sostituire l'intero post che stai per leggere.

Tuttavia, siccome ho deciso di aprire un blog per scrivere e tu sei esattamente qui e adesso per leggerlo, non vedo perchè non possa dilungarmi in ciance.

Dunque, perchè voto Movimento 5 Stelle?

Semplice, perchè oggettivamente parlando non esiste alternativa e, da un punto di vista meramente logico, è l'unica conclusione possibile.

Frase forte? Non credo.

Negli ultimi 66 anni abbiamo avuto 64 governi. In matematica significa una media di 1,031 governi all'anno. In business vorrebbe dire che un'azienda cambia strategia generale una volta all'anno. Praticamente ricominciando da zero ogni volta. Sparirebbe con la stessa velocità della verginità in gita. È come se traslocassi una volta all'anno, una volta di qua e una volta di la, lasciandoti dietro tutto e ricomprandoti tutto da capo. È come se cambiassi lavoro una volta all'anno, ogni volta cambiando colleghi, luogo di lavoro, mansioni e attività. È come se comprassi una macchina nuova all'anno, per poi farla rottamare e prenderne un'altra nuova.

Capisci bene (spero) come una vita del genere non sia economicamente, psicologicamente e logisticamente possibile. Vero?

Non solo ti ritroveresti sul lastrico, senza una vera identità professionale e con un senso di appartenenza nullo, ma saresti, per dirla in parole plebee, uscito di senno; avresti mandato a puttane tutto e tutti e passato il resto dei tuoi giorni dondolando la testa con fare assente, vestito solo di una mutanda di rametti, mentre lercio e malaticcio speri che quel pesce di merda abbocchi ad un esca fatta di mosche morte tre giorni fa, per farti finalmente mangiare dopo due settimane di digiuno forzato su quell'isoletta sperduta in cui sei scappato nel bel mezzo del Mar Vitadimerda, mentre succhi avido un grasso verme coperto di sabbia fingendo che sia uno di quelli gommosi che fregavi ai negozi una vita fa, quando ancora girava il governo Moro.

Notizia flash: in pratica avresti un cazzo in culo talmente grosso che se tornasse l'Inquisizione e minacciassero di impalarti non vedresti l'ora per avere un po' di sollievo.

L'Italia ad oggi è (esattamente in) questo Stato. [la finezza delle parentesi qui sopra è il top]

Dicevamo, Sessantaquattro Governi...

Ora, questo numero comunica tre cose:

  1. se anche fossero state ogni volta persone completamente nuove e diverse, significherebbe che a quest'ora non siamo ancora stati in grado di trovare gente competente a parte i pochi che hanno fatto la storia. Praticamente parliamo di centinaia di persone che ci hanno provato e fallito. Queste persone, se ancora vive, stanno ancora percependo soldi pubblici a pioggia.
  2. siccome quanto scritto sopra non corrisponde al vero, in realtà parliamo sempre delle stesse persone che cambiano bandiera, partito, sponda, idea, schieramento e valori a seconda di dove le tette da mungere siano più grosse.
  3. sono sessantasei anni che gli Italiani non hanno ancora capito come funziona il gioco.

Inoltre, c'è un piccolo particolare che sembra sfuggire a molti.

Di sicuro a quei bifolchi inferiori che inneggiano a cazzate folcloristiche inventate pensando di vivere in una landa immaginaria chiamata Padania e che perde perfino il confronto con Narnia, Fantàsia e Terra di Mezzo, che sono anch'esse lande immaginarie, ma che almeno sono fighe.

Sfugge anche a quei lobotomizzati dei Forzaitaliani che vanno a votare in cambio di filone, mortadella e musica da balera di merda, approfittando di un pullman gratis che li porti in una piazza qualsiasi sperando di far qualcosa di diverso per interrompere una vita a credere a veline, letterine, gabibbi, Mastrota, Padre Pio, San Gennaro, Radio Maria, la D'Urso, Forum, Don Camillo, Domenica In, Mara Vernier, Galeazzi, Emilio Fede, Jerry Scotti, Pupo, Albano e la Carrà.

E che dire di quei sinistroidi nostalgici che ancora vedono il mondo in Destra-Fascisti contro Sinistra-Rivoluzionari, mentre girano in mocassini, risvoltini, sprizzettini, pashmine, e non si sono accorti che siamo nel 2017 e destra e sinistra hanno senso come un pettine lo ha per Bisio.

Quel piccolo particolare? Ah si, nessuno di questi governi è stato M5S.

Boom. Cazzo no, impossibile, ma che davvero?

Ebbene si, caro il mio "mi sono appena svegliato da un letargo sociale di tre mila anni e pensavo il mondo girasse ancora a Uomo-Clava-Donna-Lava". Ebbene si, questo è un puro dato oggettivo che nemmeno un Brunetta o uno Sgarbi potrebbe contestare.

Cosa vuol dire questo?

Vuol dire che dal dopoguerra ad oggi abbiamo sempre votato gli stessi incompetenti.

Come faccio a dire che sono incompetenti?

Basta che guardi lo stato delle cose in Italia. C'è ancora gente che:

  • si ammazza, letteralmente, allo stadio per questioni legate a 22 tipi che rincorrono un pallone. Esiste gente, nel 2017, che basa la propria vita, affetti, relazioni, famiglie e amici in base a chi tifa per chi. Nemmeno gli antichi Romani dedicavano un'esistenza intera a un gruppo di gladiatori. E i gladiatori erano infinitamente superiori a quei 22 tipi. Esiste lo sport e siamo d'accordo. Poi esiste il problema sociale, ma ancora molti la chiamano passione o, addirittura, tradizione di famiglia.
  • Fa la fila di ore sotto il sole davanti ad una basilica per vedere pezzi di lingua, bende insanguinate, sangue che diventa croste e viceversa e sentire uno coperto di vesti colorate e cappelli buffi farneticare di frasi fatte tipo biglietti dei Baci e pensare che serva a qualcosa. Alcuni svengono pure.
  • Lavora dodici ore al giorno poi va al bar e si beve/fuma quelle dodici ore. Poi si sveglia la mattina e ricomincia da capo senza farsi una domanda, porsi un dubbio, guardarsi attorno, mettersi in discussione.
  • compra casa, macchina, cane, gatto, si sposa, sforna figli, va a messa, poi una mattina si sveglia e stermina il vicino a colpi di ascia e oryuken che vaffanculo almeno vado in tv.
  • manda le figlie a fare il provino per le veline sperando che vada bene così la poverina si sistema e sposa Vieri. O quello che cazzo è, non mi venivano altri nomi.
  • sono le figlie dei genitori del punto precedente.
  • votano un presidente del consiglio (minuscole volute) accusato di ogni nefandezza inclusa prostituzione minorile, giustificando il tutto con "non ha ucciso nessuno" o "fa ridere".
  • continua a dire che alla fine non è male perché potrebbe andare peggio.
  • stringe mani in segno di pace, soffocando lacrimoni in chiesa, spendendo auguri di felicità a tutti, poi vede un immigrato e chiude le finestre con le porte tagliafuoco e compra trenta droni di sorveglianza che vaffanculo torna nella tua terra immigrato di merda.
  • salta la fila in ospedale perchè ha l'amico/a medico e ancora non la chiama mafia.

Sta gente dovrebbe sparire in una palla di fuoco.

Cosa c'entra questo con i politici?

C'entra eccome perchè una classe politica al governo dovrebbe puntare sullo sviluppo sociale, innovazione, futuro, crescita non solo economica ma culturale, investire sull'educazione e formazione.

Invece passa il tempo a creare Leggi di merda che servono forse a 10000 persone, considerando parenti e amici, intascare soldi da mazzette varie (un saluto a Formigoni, sempre innocente), intascare vitalizi, rimborsi, bonus e amenità varie, promettere cazzate a vanvera, realizzare il nulla assoluto e in più sfottere pure, andando in tv con un atteggiamento da bullo delle medie, da bambino/a incazzoso/a, parlandosi uno sopra l'altro, portando dati finti e puntando tutto sul fatto che la maggior parte della gente non sa un cazzo.

In questo modo lo strato sociale si sfalda. Ogni minima differenza si insinua in cose senza importanza e diventa una gara tra poveri a chi la prende in culo meno spesso. Non c'è più credibilità, fiducia e voglia di crederci. La gente manda a fanculo ed emigra. Chi resta si incazza pure con quelli che partono e ancora una volta è guerra tra poveri.

Poi alle prossime elezioni ancora a votare gente talmente vecchia di cui dovrebbe parlare solo Alberto Angela in una trasmissione di fossili.

Però il Movimento 5 Stelle non si può votare perchè sono incompetenti. Eh no eh... assolutamente no perchè dai, non si sa se sono capaci...

Ma brutto infame tu e la tua stirpe se ragioni così, come cazzo fai a vedere se sono capaci se non arrivano a governare?

In realtà il M5S si dovrebbe votare a priori e la questione non è nemmeno politica. È semplicemente un dato di fatto razionale, un passaggio logico e, come tale, inconfutabile. Mi spiego:

se per sessantasei anni hai votato tutti i partiti, combinazioni, candidati e gruppi esistenti, e nonostante ciò siamo più o meno la Somalia, significa che qualcosa non funziona.

Ora rileggi la citazione di apertura di questo post.

Fatto uno più uno?

Per non parlare poi del fatto che le idee ci sono. Mettiamole alla prova. Che poi non è che questi se ne escano con idee tipo doppie tasse per tutti, abolizione parchi pubblici, obbligo di leggere e corsi di buon senso per tutti. In questo caso capirei se la gente li mandasse a fanculo.

Invece no, hanno pure idee che hanno senso, ma pensa un po'. Adesso io capisco che questa sia una novità, ma insomma possibile che non si possa provare qualcosa di nuovo?

Per concludere, semplicemente il M5S andrebbe votato perchè non ha mai governato. A priori. Non importa che si chiami Movimento 5 Stelle, Cavalieri dello Zodiaco, Gig Robot d'Acciaio o Coalizione degli Unicorni Tricolore.

Non è una questione di appoggiare o meno il M5S.

È una questione di votare il primo che passa purché non sia uno di quelli che ha governato finora. Uno qualsiasi, a caso.

Se domani il Movimento 5 Stelle dovesse arrivare al governo e fallire miserabilmente, dopo tutta sta immagine che si sono creati, state pur sicuri che la gente li rincorrerà per le strade con le torce. Anche se dubito che si possa fare peggio di come sono andate le cose finora...

Se invece dovesse funzionare, ti darebbe proprio così fastidio?

Mi viene da pensare che se la risposta dovesse essere Si, allora forse qualche interesse a mantenere le cose così come sono ce l'hai pure tu...

Writer wannabe, mojito and absinthe lover, one day I want to see the Earth from space. 

I am passionate about web design, new technologies and I love building websites that are simple, elegant and look professional. Not to mention absolutely beautiful.

Let's have a chat! I can help you building your online presence or business.